domenica 19 febbraio | 22:01
pubblicato il 07/set/2011 09:52

Mora/ Agente vip in Tribunale per chiedere la scarcerazione

Il talent scout è detenuto ad Opera dal 20 giugno scorso

Mora/ Agente vip in Tribunale per chiedere la scarcerazione

Milano, 7 set. (askanews) - Visibilmente dimagrito, in completo grigio e scarpe turchesi. Così Dario Mora, meglio noto come Lele, si è presentato stamane a palazzo di giustizia per partecipare all'udienza fissata al tribunale delle libertà volta a chiedere la scarcerazione. Il talent scout è in carcere dal 20 giugno scorso quando su ordinanza del gip Fabio Antezza è entrato ad Opera con l'accusa di bancarotta fraudolenta. L'accusa per lui è di aver distratto 8,5 milioni di euro. Una prima richiesta di concessione degli arresti domiciliari era stata avanzata dai suoi legali e respinta dal gip il 5 agosto scorso. Ad attendere e salutare Mora, all'interno del cortile del palazzo di giustizia c'erano alcuni suoi sostenitori e, visibilmente commossa, la figlia Diana. Nell'ambito dell'inchiesta che ha portato in carcere Mora è indagato anche il direttore del tg4 Emilio Fede.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia