venerdì 09 dicembre | 00:59
pubblicato il 02/ott/2013 20:38

Montagna: Forestale, impegno internazionale su rischio valanghe

(ASCA) - Roma, 2 ott - Dal 2 al 4 ottobre 2013 il Servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato partecipa in rappresentanza dell'Italia alla 17a edizione dell'incontro sul Sistema d'allarme valanghe in Europa, che si tiene a Barcellona (Spagna) presso l'Istituto Geologico di Catalogna.

L'incontro di rilevanza mondiale, che vede la partecipazione di due membri non europei come gli Stati Uniti e il Canada, ha l'obiettivo di confrontarsi sui progressi tecnico-scientifici nel campo della prevenzione e previsione delle valanghe.

Il contributo che l'Italia portera' al Meeting internazionale sara' - sottolinea la Forestale - quello di dimostrare e divulgare le conoscenze e le capacita' acquisite dal servizio Meteomont, che ogni giorno e con ogni condizione meteorologica e' presente sulle nostre montagne per valutare ed analizzare il manto nevoso, stabilire i limiti della sua stabilita', vigilare sulle zone a rischio, incrociare e studiare i dati per informare 3.000.000 di potenziali fruitori tramite le 12 edizioni giornaliere del Bollettino Nazionale della Neve e delle Valanghe, tradotto in sei lingue a beneficio dell'internazionalizzazione dei fruitori della montagna. Secondo l'ISTAT, infatti, nei primi mesi del 2013 e' stata registrata una maggiore presenza di turisti stranieri sulle montagne italiane.

Il servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato e' un servizio garantito con il contributo del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare e il Comando delle Truppe Alpine. Nato nel 1978 per incrementare le condizioni di sicurezza della montagna innevata attraverso la previsione del pericolo valanghe, in 30 anni di attivita' ha esteso le sue competenze. Oggi copre tutto il territorio montano ed e' finalizzato al monitoraggio ed alla previsione dei pericoli e dei rischi in montagna. Grazie al Meteomont, gli abitanti della montagna, gli sciatori e i turisti possono conoscere nel dettaglio e per le singole localita', le condizioni del manto nevoso e decidere se esistano o meno le condizioni di sicurezza per un'escursione.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni