domenica 11 dicembre | 09:14
pubblicato il 23/lug/2013 10:57

Mobilita': Istat, nel 2012 solo 609 auto/mille abitanti (-0,7% su 2011)

Mobilita': Istat, nel 2012 solo 609 auto/mille abitanti (-0,7% su 2011)

(ASCA) - Roma, 23 lug - Nel 2012 in Italia il tasso di motorizzazione dei comuni capoluogo di provincia e' di circa 609 autovetture per mille abitanti, in lieve calo rispetto al 2011 (-0,7%). E' quanto emerge dal rapporto Istat diffuso oggi sui dati ambientali nelle citta' e sulla qualita' dell'ambiente urbano in Italia nel 2012 in cui si legge, inoltre, che resta quasi stabile di la consistenza dei motocicli: 131,6 per mille abitanti (+0,1% sul 2011), arrestando dunque la tendenza alla crescita che ha caratterizzato l'ultimo decennio.

Oltre ad Aosta (2.455,2 per mille abitanti), Trento (1.149,5) e Bolzano (966,7), sono Viterbo (744,2), L'Aquila (737,5), Frosinone (727,2), Catania (726,8), Potenza (715,7), Latina (711,6), Vibo Valentia (707,1), Nuoro (704,5) e Isernia (703,3), i capoluoghi di provincia con un tasso superiore alle 700 autovetture per mille abitanti. Pur se in calo, il tasso di motorizzazione risulta elevato quasi ovunque (sono infatti 68 i comuni con piu' di 600 autovetture per mille abitanti), mentre i valori piu' contenuti (inferiori a una autovettura ogni due abitanti) si riscontrano solo a La Spezia (495,6), Genova (430,6) e Venezia (411,2). Secondo quanto riportato dall'Istat, si ferma la crescita dei motocicli: nei capoluoghi di provincia si contano mediamente 131,6 motocicli ogni mille abitanti (+0,1% rispetto al 2011); erano 123,7 nel 2008 e 130,1 nel 2010.

Nove i comuni dove si contano piu' di 200 motocicli ogni mille abitanti: Imperia (257,4), Livorno (254,5), Savona (239,8), Pesaro (236,3), Genova (228,1), Catania (220), Rimini (214,1) e Siena (212,9), cui si aggiunge, rispetto al 2011, Trieste (201,6).

Inoltre, per quanto riguarda quelli piu' inquinanti (fino a euro 2), la loro presenza e' tuttora dominante: per ciascun motociclo a standard emissivi euro 3 se ne contano infatti quasi due di tipo maggiormente inquinante (sono rispettivamente 45,5 e 85,9 ogni mille abitanti).

Il numero di veicoli per km2 di superficie, calcolato considerando i mezzi sia per il trasporto di persone sia quello delle merci, e' pari a 721,7 veicoli per km2, in lieve diminuzione (-0,3%) rispetto al 2011. In 49 comuni si riscontra una densita' veicolare superiore alla media, con il valore massimo a Napoli (6.121,9), Milano (5.287,7), Torino (5.237,1), Aosta (5.106), Palermo e Monza. Bassi valori (inferiore ai 100 mezzi per km2) si riscontrano invece ad Enna (66,6) e molti capoluoghi della Sardegna.

red/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina