lunedì 16 gennaio | 23:11
pubblicato il 23/lug/2013 10:57

Mobilita': Istat, nel 2012 solo 609 auto/mille abitanti (-0,7% su 2011)

Mobilita': Istat, nel 2012 solo 609 auto/mille abitanti (-0,7% su 2011)

(ASCA) - Roma, 23 lug - Nel 2012 in Italia il tasso di motorizzazione dei comuni capoluogo di provincia e' di circa 609 autovetture per mille abitanti, in lieve calo rispetto al 2011 (-0,7%). E' quanto emerge dal rapporto Istat diffuso oggi sui dati ambientali nelle citta' e sulla qualita' dell'ambiente urbano in Italia nel 2012 in cui si legge, inoltre, che resta quasi stabile di la consistenza dei motocicli: 131,6 per mille abitanti (+0,1% sul 2011), arrestando dunque la tendenza alla crescita che ha caratterizzato l'ultimo decennio.

Oltre ad Aosta (2.455,2 per mille abitanti), Trento (1.149,5) e Bolzano (966,7), sono Viterbo (744,2), L'Aquila (737,5), Frosinone (727,2), Catania (726,8), Potenza (715,7), Latina (711,6), Vibo Valentia (707,1), Nuoro (704,5) e Isernia (703,3), i capoluoghi di provincia con un tasso superiore alle 700 autovetture per mille abitanti. Pur se in calo, il tasso di motorizzazione risulta elevato quasi ovunque (sono infatti 68 i comuni con piu' di 600 autovetture per mille abitanti), mentre i valori piu' contenuti (inferiori a una autovettura ogni due abitanti) si riscontrano solo a La Spezia (495,6), Genova (430,6) e Venezia (411,2). Secondo quanto riportato dall'Istat, si ferma la crescita dei motocicli: nei capoluoghi di provincia si contano mediamente 131,6 motocicli ogni mille abitanti (+0,1% rispetto al 2011); erano 123,7 nel 2008 e 130,1 nel 2010.

Nove i comuni dove si contano piu' di 200 motocicli ogni mille abitanti: Imperia (257,4), Livorno (254,5), Savona (239,8), Pesaro (236,3), Genova (228,1), Catania (220), Rimini (214,1) e Siena (212,9), cui si aggiunge, rispetto al 2011, Trieste (201,6).

Inoltre, per quanto riguarda quelli piu' inquinanti (fino a euro 2), la loro presenza e' tuttora dominante: per ciascun motociclo a standard emissivi euro 3 se ne contano infatti quasi due di tipo maggiormente inquinante (sono rispettivamente 45,5 e 85,9 ogni mille abitanti).

Il numero di veicoli per km2 di superficie, calcolato considerando i mezzi sia per il trasporto di persone sia quello delle merci, e' pari a 721,7 veicoli per km2, in lieve diminuzione (-0,3%) rispetto al 2011. In 49 comuni si riscontra una densita' veicolare superiore alla media, con il valore massimo a Napoli (6.121,9), Milano (5.287,7), Torino (5.237,1), Aosta (5.106), Palermo e Monza. Bassi valori (inferiore ai 100 mezzi per km2) si riscontrano invece ad Enna (66,6) e molti capoluoghi della Sardegna.

red/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello