lunedì 05 dicembre | 14:12
pubblicato il 21/mag/2011 11:28

Miseno, residenti denunciano schiamazzi, sporcizia e degrado

I titolari dei lidi smentiscono: locali devono ancora aprire

Miseno, residenti denunciano schiamazzi, sporcizia e degrado

Bottiglie, cicche di sigaretta e sporcizia varia: così si presenta la spiaggia di capo Miseno a Bacoli, in provincia di Napoli. Al degrado igienico e ambientale della meta balnerare, dove dopo 7 anni è stato abolito il ticket d'ingresso di 5 euro, si aggiungono atti di bullismo e schiamazzi notturni denunciati dai residenti. I lidi della zona restano aperti sino alle 4-5 di notte, e nel weekend gruppi di teppisti che vengono dal Giuglianese e da Napoli danneggiano muri e portoni con lo spray, litigano e urlano disturbando i residenti. Ma i titolari dei lidi si difendono. Il braccio di ferro continua, in attesa dell'estate e del pienone di turisti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari