lunedì 20 febbraio | 15:06
pubblicato il 21/mag/2011 11:28

Miseno, residenti denunciano schiamazzi, sporcizia e degrado

I titolari dei lidi smentiscono: locali devono ancora aprire

Miseno, residenti denunciano schiamazzi, sporcizia e degrado

Bottiglie, cicche di sigaretta e sporcizia varia: così si presenta la spiaggia di capo Miseno a Bacoli, in provincia di Napoli. Al degrado igienico e ambientale della meta balnerare, dove dopo 7 anni è stato abolito il ticket d'ingresso di 5 euro, si aggiungono atti di bullismo e schiamazzi notturni denunciati dai residenti. I lidi della zona restano aperti sino alle 4-5 di notte, e nel weekend gruppi di teppisti che vengono dal Giuglianese e da Napoli danneggiano muri e portoni con lo spray, litigano e urlano disturbando i residenti. Ma i titolari dei lidi si difendono. Il braccio di ferro continua, in attesa dell'estate e del pienone di turisti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia