lunedì 05 dicembre | 03:43
pubblicato il 14/nov/2013 12:12

Milano indaga su Apple per presunta frode fiscale da 1 miliardo

La società userebbe la sede in Irlanda per tassazione agevolata

Milano indaga su Apple per presunta frode fiscale da 1 miliardo

Milano (askanews) - Apple sotto inchiesta in Italia per una presunta frode fiscale da oltre 1 miliardo di euro. Ad indagare è la Procura di Milano secondo cui l'azienda di Cupertino sarebbe colpevole di utilizzare lo stesso meccanismo di altri colossi hitech, come Google: mantenere la sede commerciale in Stati come l'Irlanda con una tassazione più vantaggiosa rispetto all'Italia.Secondo la procura Apple Italia avrebbe sottostimato l'imponibile fiscale di 206 milioni di euro nel 2010 e di oltre 853 milioni nel 2011, usando anche false scritturecontabili. Sarebbero almeno due i manager a cui viene contestato il reato di dichiarazione dei redditi fraudolenta.La società nega ogni accusa e sostiene di pagare ogni dollaro di tasse dovuto. In particolare ricorda di essere stata sottoposta a diversi controlli negli anni uscendone sempre pulità. "Siamo certi - conclude la società - che l'accertamento in corso giungerà alla stessa conclusione".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari