lunedì 20 febbraio | 03:46
pubblicato il 13/set/2012 12:48

Milano, duplice omicidio: due proiettili nel corpo di Spelta

Conclusa autopsia, ancora in corso quella della moglie

Milano, duplice omicidio: due proiettili nel corpo di Spelta

Milano, 12 set. (askanews) - Sarebbero due i proiettili rinvenuti nel cadavere di Massimiliano Spelta nel corso dell'autopsia iniziata e conclusa questa mattina all'Istituto di medicina legale di Milano. Da quanto è possibile apprendere nel corso degli esami autoptici eseguiti sul corpo del 43enne, ucciso insieme con la moglie in un agguato compiuto lo scorso lunedì sera in via Muratori a Milano, avrebbero rilevato un proiettile all'altezza della testa del femore destro penetrato dal fianco sinistro e un altro nel cranio entrato sul lato sinistro della base del collo e che ha attraversato i lobi del cervello, oltre a dei frammenti scoperti nei polmoni. E' ora in corso l'autopsia sul corpo della 21enne Carolina Ortiz Pajano che avrebbe già evidenziato un foro all'altezza dell'orecchio sinistro con la camiciatura del proiettile all'interno del cranio. Dalle diverse testimonianze raccolte sul luogo dell'agguato gli investigatori della Sezione omicidi della Squadra mobile pensano che il killer possa aver sparato tra i cinque e i sei colpi, scaricando sulla coppia l'intero caricatore di un Revolver.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia