martedì 28 febbraio | 00:32
pubblicato il 19/lug/2013 12:58

Milano: Dolce&Gabbana contro Comune, 3 negozi chiusi 'per indignazione'

(ASCA) - Milano, 19 lug - E' guerra tra Dolce e Gabbana e il Comune di Milano. Oggi gli stilisti hanno deciso di tenere chiusi tre negozi del 'quadrilatero della moda'. Cosi', le due boutique di Corso Venezia e quella di Via della Spiga sono rimaste con le serrande abbassate ''per indignazione''.

La chiosa compare su un cartello in italiano e inglese affisso sulle vetrine insieme all'articolo di giornale intitolato 'Il Comune chiude le porte a D&G'. Agli stilisti, recentemente condannati per evasione fiscale, non sono piaciute le parole di Franco D'Alfonso, assessore al Commercio di Palazzo Marino. ''Niente spazi comunali a chi e' stato condannato per evasione fiscale''. La serrata delle tre boutique e' arrivata oggi dopo che gia' ieri Stefano Gabbana aveva twittato ''fate schifo'' all'indirizzo del Comune di Milano. fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech