sabato 03 dicembre | 10:48
pubblicato il 19/lug/2013 12:58

Milano: Dolce&Gabbana contro Comune, 3 negozi chiusi 'per indignazione'

(ASCA) - Milano, 19 lug - E' guerra tra Dolce e Gabbana e il Comune di Milano. Oggi gli stilisti hanno deciso di tenere chiusi tre negozi del 'quadrilatero della moda'. Cosi', le due boutique di Corso Venezia e quella di Via della Spiga sono rimaste con le serrande abbassate ''per indignazione''.

La chiosa compare su un cartello in italiano e inglese affisso sulle vetrine insieme all'articolo di giornale intitolato 'Il Comune chiude le porte a D&G'. Agli stilisti, recentemente condannati per evasione fiscale, non sono piaciute le parole di Franco D'Alfonso, assessore al Commercio di Palazzo Marino. ''Niente spazi comunali a chi e' stato condannato per evasione fiscale''. La serrata delle tre boutique e' arrivata oggi dopo che gia' ieri Stefano Gabbana aveva twittato ''fate schifo'' all'indirizzo del Comune di Milano. fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari