venerdì 02 dicembre | 19:55
pubblicato il 18/apr/2013 11:21

Meteo: pazzo aprile. Nel weekend primavera in standby

Meteo: pazzo aprile. Nel weekend primavera in standby

(ASCA) - Roma, 18 apr - ''L'alta pressione ci sta regalando sole e temperature quasi estive, che ci hanno fatto dimenticare il maltempo di marzo e dei primi di aprile, ma attenzione: il tempo e' destinato a cambiare drasticamente in meno di 48 ore''. Cosi' avverte il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che, in una nota, spiega: ''Passeremo di nuovo dalle magliette a maniche corte a giacche e cappotti in una sorta di vera e propria montagna russa della meteo; un estremismo climatico che puo' capitare in una stagione di mezzo come la primavera. E' infatti in arrivo una perturbazione dal Nord Europa, carica di aria fredda, il cui ingresso verra' annunciato dai primi colpi di tuono venerdi' sulle regioni settentrionali. Rovesci e temporali - prosegue l'esperto - interesseranno prima le Alpi per poi estendersi anche su Valpadana e Liguria entro fine giornata; temporali che potranno risultare localmente violenti a carattere di nubifragio, a causa del forte contrasto tra le temperature simil estive di questi giorni e l'aria artica in arrivo''. Ferrara precisa che ''nel weekend acquazzoni e temporali interesseranno tutta Italia, per la formazione di un vortice ciclonico tra Ligure e Tirreno. I fenomeni - prosegue il meteorologo potranno risultare intensi al centrosud, con locali grandinate e raffiche di vento, sebbene non mancheranno anche alcune schiarite. Tanta pioggia anche al nord, specie sabato, meno diffusa invece domenica, con ritorno della neve sulle Alpi persino sotto i 1500 m, in particolare tra Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta, con anche un metro di neve fresca al di sopra dei 2000 m''. Le temperature scenderanno anche di 10-15*C al nord, fino a 5-10*C al centrosud: passeremo cosi' dai valori attuali sopra media anche di 8-10*C, a temperature sotto le medie al nord nella giornata di sabato. Anche in passato il mese di aprile ha mostrato bizzarrie meteo-climatiche da fare impallidire marzo, il mese pazzerello per antonomasia. Se l'aprile piu' caldo di sempre risale al 2007, con un'anomalia a livello nazionale di +3*C, l'aprile del 2011 viene invece ricordato per le massime da record assoluto registrate al nord, con 32*C a Milano, Verona, 31*C a Ferrara, Torino, punte di 34*C tra Piemonte e Lombardia. Come non dimenticare, d'altra parte, le nevicate tardive del 7-8 aprile 2003, che interessarono le adriatiche a tratti fin sulle spiagge dalla Romagna alla Puglia, con temperature massime di soli 6-7*C, al piu' 12-13*C sulle tirreniche? Ma ricordiamo tutti come ando' finire l'estate di quello stesso anno... torrida come non mai.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari