lunedì 05 dicembre | 03:28
pubblicato il 14/set/2013 12:00

Meteo/ Estate al capolinea: da domenica parte l'autunno

In arrivo il periodo più rischioso per le alluvioni

Meteo/ Estate al capolinea: da domenica parte l'autunno

Milano, 14 set. (askanews) - "Sabato prevarrà il sole su gran parte d'Italia con clima diurno gradevole, ma sarà il capolinea per l'Estate, perchè domenica arriva la prima perturbazione di chiaro stampo autunnale". Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com che spiega: "Il tempo inizierà a peggiorare già sabato sera al Nordovest, con le prime piogge, mentre domenica il maltempo si estenderà gradualmente a tutto il Paese con precipitazioni e temporali da Ovest verso Est. C'è il rischio di fenomeni molto intensi, con locali nubifragi, in particolare su Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio, entro sera anche su Marche e Abruzzo". Forti temporali raggiungeranno pure la Sardegna e la Sicilia, per poi estendersi gradualmente al Sud. Le ultime a capitolare saranno Calabria, Basilicata e Puglia, dove prevarrà il sole almeno fino al pomeriggio, ma con rovesci anche intensi in arrivo entro la notte. "Pure la prossima settimana sarà movimentata, a causa di un profondo ciclone che interesserà gran parte d'Europa portando piogge, temporali, forte vento e neve persino a quote medio-basse - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com - L'Italia sarà più ai margini dell'azione ciclonica, tuttavia non mancheranno frequenti passaggi piovosi da Nordovest verso Sudest, pur alternati a parentesi più asciutte e soleggiate, accompagnati da rinforzi di vento tra Ponente e Tramontana". Arriverà anche un po' di freddo sulle Alpi, con spruzzate di neve fin verso i 1500-1700m sui settori di confine. Possiamo dunque proprio dire che l'Estate cede definitivamente il passo all'Autunno. "Si apre ora un periodo statisticamente rischioso per l'Italia sul fronte delle alluvioni - concludono da 3bmeteo.com - A partire da settembre e fino a novembre il Mediterraneo e l'Italia sono infatti spesso sede di forti contrasti termici tra l'aria ancora calda, in risalita dal Nord Africa, e le prime irruzioni polari, in discesa dal Nord Europa. Si possono quindi formare intensi vortici ciclonici le cui potenzialità vengono ulteriormente esaltate dal mare ancora caldo, con conseguenti episodi di forte maltempo che possono portare a dissesti idrogeologici e ad alluvioni lampo". La cronaca italiana riporta diversi casi alluvionali proprio a settembre, come quello della Costiera Amalfitana nel 2010, a Carrara nel 2003, a Soverato nel 2000 e, ancora, sulla Lombardia nord occidentale nel 1995, a Genova sia nel 1993 che nel 1992. (fonte: 3bmeteo.com)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari