sabato 25 febbraio | 21:53
pubblicato il 09/feb/2011 10:36

Messina, racket della prostituzione: 23 arresti in varie regioni

Banda di romeni sfruttava e segregava giovani connazionali

Messina, racket della prostituzione: 23 arresti in varie regioni

Vasta operazione di polizia in tutta Italia, nei confronti di un'organizzazione accusata di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, tratta di esseri umani, riduzione in schiavitù e sequestro di persona. 23 gli arresti eseguiti dalla squadra mobile di Messina, con il supporto dei commissariati di Milazzo e Taormina e delle squadre mobili di Catania, Caserta, Cosenza, Firenze, Palermo, Monza, Reggio Calabria e Siracusa. Gli investigatori hanno fatto luce su una banda criminale composta per lo più da rumeni che costringevano le donne, loro connazionali, a prostituirsi e limitavano la loro libertà personale, segregandole in casa, minacciandole di ritorsioni contro le famiglie e picchiandole violentemente ogni volta che osavano ribellarsi al racket.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech