lunedì 20 febbraio | 16:48
pubblicato il 04/ott/2011 10:32

Meredith/ Sorella: Non c'è verità, non possiamo perdonare nessuno

Fratello: per noi più difficile tornare a vita di tutti i giorni

Meredith/ Sorella: Non c'è verità, non possiamo perdonare nessuno

Roma, 4 ott. (askanews) - "E' ancora molto difficile parlare in termini di perdono. Finchè non si conosce la verità non possiamo perdonare nessuno". Così Stephanie Kercher, sorella di Meredith, ha commentato nella conferenza stampa in corso a Perugia, il verdetto di assoluzione pronunciato ieri dalla Corte d'Assise d'Appello di Perugia che ha assolto Amanda Knox e Raffele Sollecito. "Dobbiamo accettare e rispettare la decisione ma finchè non sin conoscerà la verità non possiamo perdonare nessuno", ha aggiunto. "Per noi ora è più difficile tornare a una vita normale", ha aggiunto il fratello di Meredith, Lyle.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia