martedì 06 dicembre | 15:29
pubblicato il 04/ott/2011 10:32

Meredith/ Sorella: Non c'è verità, non possiamo perdonare nessuno

Fratello: per noi più difficile tornare a vita di tutti i giorni

Meredith/ Sorella: Non c'è verità, non possiamo perdonare nessuno

Roma, 4 ott. (askanews) - "E' ancora molto difficile parlare in termini di perdono. Finchè non si conosce la verità non possiamo perdonare nessuno". Così Stephanie Kercher, sorella di Meredith, ha commentato nella conferenza stampa in corso a Perugia, il verdetto di assoluzione pronunciato ieri dalla Corte d'Assise d'Appello di Perugia che ha assolto Amanda Knox e Raffele Sollecito. "Dobbiamo accettare e rispettare la decisione ma finchè non sin conoscerà la verità non possiamo perdonare nessuno", ha aggiunto. "Per noi ora è più difficile tornare a una vita normale", ha aggiunto il fratello di Meredith, Lyle.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Cina: vino batte riso per prima volta nella storia
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni