domenica 11 dicembre | 15:23
pubblicato il 29/giu/2011 14:54

Meredith, perizia: traccia su coltello forse non della vittima

Conclusioni dei periti nominati dalla Corte d'Appello di Perugia

Meredith, perizia: traccia su coltello forse non della vittima

Non è certo che sia di Meredith Kercher la traccia di Dna trovata sul coltello che per gli inquirenti è l'arma del delitto: è quanto sostengono i periti genetico-forensi nominati dalla Corte d'Assise d'Appello di Perugia nel processo per l'omicidio della studentessa inglese, che vede imputati Amanda Knox e Raffaele Sollecito, già condannati in primo grado. "Non si può escludere che i risultati ottenuti possano derivare da fenomeni di contaminazione ambientale e/o di contaminazione verificatasi in una qualunque fase della repertazione e/o manipolazione" del reperto scrivono nelle conclusioni i periti, che ritengono "non attendibili gli accertamenti tecnici effettuati" sulla lama del coltello e quelli sul gancetto del reggiseno trovato nella stanza del delitto. Gli stessi periti concordano, però, "con la conclusione cui è giunta la consulenza tecnica sull'attribuzione del profilo genetico" trovato sull'impugnatura ad Amanda Knox. Secondo la perizia "non sono state seguite le procedure internazionali di sopralluogo e di protocollo internazionali di raccolta e campionamento del reperto".

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina