giovedì 08 dicembre | 22:54
pubblicato il 03/ott/2011 10:50

Meredith/ Amanda Knox: Voglio tornare a casa, sono innocente

"Io e Raffaele meritiamo la libertà"

Meredith/ Amanda Knox: Voglio tornare a casa, sono innocente

Roma, 3 ott. (askanews) - "Io voglio tornare a casa, alla mia vita. Io non voglio essere punita, privata della mia vita e del mio futuro per qualcosa che non ho fatto. Perchè io sono innocente". Lo ha ribadito, visibilmente commossa e con la voce a tratti tremante, Amanda Knox, davanti ai giudici della Corte d'Appello di Perugia. "Noi (riferendosi anche a Raffeale Sollecito, ndr) meritiamo la libertà perché non abbiamo mai fatto qualcosa per non meritarla", ha aggiunto durante le dichiarazioni spontanee la studentessa di Seattle condannata in primo grado a 26 anni di carcere per l'omicidio di Meredith Kercher.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni