domenica 04 dicembre | 17:26
pubblicato il 23/set/2011 13:06

Meredith, Amanda e Raffaele in aula per requisitorie Procura

L'accusa contesta perizia sul Dna su gancio reggiseno e coltello

Meredith, Amanda e Raffaele in aula per requisitorie Procura

Camicetta rosa e soprabito nero per Amanda Knox, camicia fantasia e giubbotto chiaro per Raffale Sollecito: i due sono in aula, davanti alla Corte d'Assise di Perugia, per una nuova udienza del processo d'appello per l'omicidio di Meredith Kercher. il giorno della requisitoria della Procura generale, che ha presentato appello contro la sentenza di primo grado, che ha condannato i due a 26 e 25 anni di reclusione, chiedendo il riconoscimento dell'aggravante dei futili motivi per il delitto e l'esclusione delle attenuanti generiche. A intervenire il nuovo procuratore generale di Perugia, Giovanni Galati e il sostituto procuratore generale Giancarlo Costagliola, entrambi critici nei confronti della nuova perizia sulle tracce di Dna disposta dalla Corte sul gancetto del reggiseno e il coltello considerato l'arma del delitto. Le requisitorie continueranno nei prossimi giorni: dopo l'accusa, è la volta parti civili e difese. La sentenza come da calendario delle udienze dovrebbe arrivare ai primi di ottobre.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari