sabato 03 dicembre | 16:53
pubblicato il 06/feb/2014 10:14

Mediatrade: Pm contestano a P.S.Berlusconi aggravante transnazionalita'

(ASCA) - Milano, 6 feb 2014 - Si aggrava la posizione processuale di Pier Silvio Berlusconi al processo Mediatrade, ultimo costola del troncone processuale sulla compravendita all'estero di diritti tv di Mediaset. Il vicepresidente del Biscione e' accusato di frode fiscale ma ad apertura di udienza i Pm, Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro, gli hanno contestato in piu' l'aggravante di transnazionalita'. ''I fatti sono stati commessi in piu' di uno Stato con il coinvolgimento di un gruppo criminale organizzato'', ha spiegato in aula il pm Fabio De Pasquale. ''Riteniamo - ha aggiunto il rappresentante della pubblica accusa - che il gruppo che ruota attorno a Franck Agrama nel tempo e' stato impegnato in un'importante attivita' di evasione fiscale begli Usa e Hong Kong''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari