domenica 11 dicembre | 04:03
pubblicato il 05/nov/2013 12:00

Maxi sequestro di merci cinesi a Monza: quasi 7 milioni di pezzi

Sigilli a intero magazzino: valore commerciale di 8 mln di euro

Maxi sequestro di merci cinesi a Monza: quasi 7 milioni di pezzi

Milano, 5 nov. (askanews) - Dopo i tre milioni di articoli sequestrati nello scorso mese di maggio, i finanzieri del Gruppo di Monza hanno "messo i sigilli" ad un magazzino della città brianzola dove erano stipati cira 6,7 milioni di pezzi "made in China", ritenuti non conformi alla disciplina del codice del consumo e quindi non sicuri. Il sequestro riguarda attrezzi da lavoro, da ferramenta, casalinghi, prodotti per la cura e l'igiene della persona, materiale elettrico e cancelleria, che al dettaglio avrebbe potuto fruttare fino a otto milioni di euro. Le fiamme gialle spiegano che il magazzino di oltre 2.500 metri quadrati situato nella zona industriale di Monza appartiene ad un'azienda aperta nell'agosto scorso e amministrata da soggetti di nazionalità cinese. "E' stato necessario esaminare singolarmente, ad uno ad uno, tutti i prodotti" hanno chiarito i militari, sottolineando che erano "privi di qualsiasi etichetta che indicasse la loro provenienza, i canali di importazione e la loro composizione". Tutta la merce fuorilegge dunque e così l'intera partita di merci è stata dunque sequestrata dai finanzieri. "I titolari della società, oltre a dover pagare una sanzione, se vorranno mettere in commercio i loro prodotti dovranno dare prova di averne certificato la conformità agli standard della Ue con l'apposizione di un'etichetta con la denominazione legale e merceologica, il produttore o importatore se membro dell'Ue, il paese di origine, le eventuali sostanze che possono recare danno all'uomo, alle cose o all'ambiente, le caratteristiche merceologiche, nonché le istruzioni e/o le precauzioni e le destinazioni d'uso" hanno aggiunto i finanzieri, precisando che "in caso contrario tutti i prodotti verranno confiscati e distrutti a spese dell'azienda stessa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina