domenica 04 dicembre | 15:11
pubblicato il 16/gen/2013 15:00

Maxi frode allo Stato, cinque arresti tra Italia e San Marino

Operazione della Finanza di Rimini, sequestri per 37 milioni

Maxi frode allo Stato, cinque arresti tra Italia e San Marino

Rimini (askanews) - Cinque persone in manette e 37 milioni di euro in beni mobili e immobili sotto sequestro: sono i numeri dell'operazione compiuta dagli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, in collaborazione con personale dell'Agenzia delle Dogane. Sgominata un'organizzazione criminale che commetteva frodi fiscali su tutto il territorio nazionale e nella Repubblica di San Marino. In particolare i fermati vendevano e acquistavano merce attraverso il cosiddetto "carosello fiscale", che prevede il transito dei beni da ditte italiane a soggetti giuridici esteri e, successivamente, il ritorno a più aziende italiane. Lo scopo era di interporre tra i venditori e i reali acquirenti delle società fittizie, cosiddette "cartiere", intestate a prestanomi sia italiani sia stranieri, e non versare l'Iva dovuta allo Stato.In tutto gli indagati sono 27. Il patrimonio sequestrato invece, comprende: 7 ditte individuali, quote sociali di 47 società, 30 tra autovetture e motocicli, strumenti finanziari e somme di denaro liquido, 30 immobili e 17 terreni ubicati in varie province d'Italia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari