lunedì 27 febbraio | 17:12
pubblicato il 16/nov/2013 10:46

Maritain: a 40 anni dalla scomparsa ed a 50 dal Concilio Vaticano II

Maritain: a 40 anni dalla scomparsa ed a 50 dal Concilio Vaticano II

(ASCA) - Roma, 16 nov - Al termine dei lavori del Concilio Vaticano II , il 7 dicembre 1965, Paolo VI consegna a Jacques Maritain, sulla scalinata della basilica di San Pietro, in una fredda ma bella giornata di sole, il messaggio ''agli uomini di pensiero e di scienza'' del mondo, ringraziandolo per il lavoro svolto a servizio della Chiesa, con queste parole: ''La Chiesa le e' riconoscente per il lavoro di tutta la Vostra vita''.

In occasione del 50* anniversario dell'apertura del Concilio Vaticano II, l'Istituto Internazionale Jacques Maritain e la Pontificia Universita' Salesiana avviano una riflessione sull'influenza che il filosofo francese ha esercitato sullo sviluppo dei temi conciliari in generale e di alcuni in particolare: la liberta' religiosa, il dialogo interreligioso, la condanna dell'antisemitismo, il ruolo del laicato cristiano nella societa' e l'apertura della Chiesa al mondo. Papa Paolo VI, grande estimatore ed amico del filosofo francese, lo consulto' piu' volte sulle questioni piu' delicate.

E' conosciuta l'influenza che l'opera di Maritain (tra il 1945 e il 1948 Ambasciatore di Francia a Roma presso la Santa Sede) ebbe sul laicato cattolico italiano, in particolare durante la Costituente, e anche nelle due Americhe, ma il Convegno intende misurare soprattutto la sua influenza sui documenti conciliari e l'opinione pubblica italiana.

Il progetto teologico-culturale del Concilio (dopo 50 anni possiamo vederlo con maggiore chiarezza) non e' molto dissimile da quello che Maritain aveva sviluppato, almeno dalla sua celebre opera ''Umanesimo Integrale'' del 1936 e poi durante gli scritti di guerra nell'esilio americano. Fu in quel periodo, infatti, che si esercito' il suo influsso sull'intento di scrivere la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo del 1948 e si intensifico' la sua lotta contro l'antisemitismo.

Il Convegno si terra' nella giornata del 5 dicembre prossimo a Roma presso l'Universita' Salesiana e sara' introdotto da Sua Eminenza il Card. Paul Poupard, Presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura, con una relazione dal titolo ''Il progetto teologico-filosofico di J.

Maritain e il Concilio Vaticano II''. Seguiranno gli interventi di Philippe Chenaux (''Maritain, Giovanni XXIII e Paolo VI''); Giovanni Turbanti (''Maritain-Journet e la Gaudium et Spes''); Mons. Agostino Marchetto e Roberto Papini (''J. Maritain e la Dignitatis Humanae''); Piero Doria (''Maritain e la Nostra Aetate''); Piero Viotto (''I riferimenti a Maritain negli scritti di Paolo VI relativi al Concilio''); Franco Miano (''Maritain e il ruolo del laicato nella societa' e nella Chiesa'') e Michel Fourcade (''L'Influenza di Maritain nel Magistero del post-Concilio'').

red/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech