lunedì 27 febbraio | 12:48
pubblicato il 10/feb/2014 15:50

Marina militare: partecipa a salone nautica Big Blu presso Fiera Roma

Marina militare: partecipa a salone nautica Big Blu presso Fiera Roma

(ASCA) - Roma, 10 feb 2014 - Dal 12 al 16 febbraio la Marina militare partecipera' all'ottava edizione del Big Blu, il salone internazionale della nautica e del mare presso la Fiera di Roma, il cui tema principale sara' lo sport velico e la tutela dell'ambiente marino. A tale scopo - riferisce una nota - verra' esposta una deriva olimpionica 470 utilizzata dal nostro atleta mondiale Gabrio Zandona', un remergometro (vogatore), modelli di barche a vela, una lavagna interattiva, un Veicolo subaqueo autonomo (Auv) per il monitoraggio ambientale e alcuni assetti del Programma operativo nazionale - Port and Coastal Survey. La Marina militare ha aderito al Programma operativo nazionale (Pon) del Fondo europeo di Sviluppo regionale (Fesr) ''Sicurezza per lo Sviluppo'' - Obiettivo Convergenza 2007-2013 - il quale si propone di migliorare le condizioni di sicurezza, giustizia e legalita', per i cittadini e le imprese, in quelle regioni del sud Italia in cui i fenomeni criminali limitano fortemente lo sviluppo economico. Gli interventi sono finanziati per il 50% con risorse provenienti dal Fesr e per il restante 50% con fondi nazionali assegnati al Mininterno.

Tra i vari obiettivi operativi del programma c'e' il progetto Port and Coastal Survey (PaCS), il quale ha lo scopo di garantire il libero e sicuro utilizzo delle vie di comunicazion, entro cui la sicurezza delle aree portuali e costiere riveste un'importanza prioritaria.

Esistono tutt'oggi residuati bellici inesplosi che costituiscono pericolo alla navigazione e alle attivita' di pesca e ricreative. Il progetto PaCS si propone di condurre l'attivita' di mappatura dei fondali di nove porti.

La fase attuativa del progetto sara' gestita dalla Marina Militare che con personale e mezzi specialistici condurra' l'individuazione e l'identificazione di contatti e il successivo inserimento nei data-base, di tutte le informazioni acquisite durante le survey.

Il risultato contribuira' alla tutela dell'ambiente marino e aiutera' il contrasto alle attivita' illecite di smaltimento dei rifiuti, in particolare quelli di elevata pericolosita' che sono sempre piu' oggetto di rilascio in discariche abusive in mare. com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech