giovedì 23 febbraio | 15:13
pubblicato il 09/dic/2013 11:22

Marche: Spacca e Gabrielli nel fermano 'ferito' dalle alluvioni

(ASCA) - Fermo, 9 dic - Assegnazione, entro 60 giorni, agli enti locali da parte della Regione delle risorse pari a 14 milioni di euro, per le calamita' del 2011 e la neve del 2012. L'annuncio e' del presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, dato sabato nel corso del sopralluogo effettuato, con il Capo della Protezione civile Franco Gabrielli, nelle zone del Fermano colpite dalle alluvioni delle ultime settimane. la prima tappa e' stata Porto Sant'Elpidio, con la visita al litorale e agli chalet danneggiati dalla mareggiata dell'11 novembre scorso.''La presenza del prefetto Gabrielli nella nostra regione - ha detto Spacca - avviene in un momento particolarmente significativo per la comunita', ferita da diverse calamita' negli ultimi tempi. I recenti fenomeni meteorologici hanno avuto una capacita' distruttiva inedita nella nostra storia.

Cio' e' frutto di cambiamenti climatici a livello globale, che dovremo affrontare ormai sistematicamente nei prossimi anni. Spacca e Gabrielli, accompagnati dal responsabile della Protezione civile regionale Roberto Oreficini, hanno incontrato il sindaco di Porto Sant'Elpidio Nazareno Frenchellucci che ha consegnato al capo della Protezione civile un dossier fotografico sugli effetti del maltempo sulla costa la quale, pur oggetto di interventi di protezione, ha subito danneggiamenti per la forte mareggiata.

Il sopralluogo e' proseguito al ponte di Rubbianello (Comune di Monterubbiano), parzialmente crollato per il maltempo. I presidenti delle Province di Ascoli Piceno, Piero Celani, e di Fermo, Fabrizio Cesetti (il ponte e' al confine tra i due territori), il prefetto di Ascoli Piceno Graziella Patrizi e i sindaci della zona, hanno visionato i danni alla struttura, di fondamentale importanza per i collegamenti viari dell'area. Spacca ha rassicurato i sindaci sulla rapidita' dell'iter di rilevazione del danneggiamento per poi richiedere al governo specifici finanziamenti da utilizzarsi con procedure di urgenza. Stessa rassicurazione e' stata data al sindaco di Fermo Nella Brambatti che ha illustrato gli effetti della frana che ha coinvolto parte delle mura storiche della citta'. Durante i sopralluoghi si e' parlato di prevenzione, della necessita' di rivedere la legislazione in materia urbanistica e di finanziamenti necessari, da reperire per gli interventi. Per Spacca, questa e' una ''priorita' per la costruzione del programma di utilizzo delle risorse europee 2014-2020''. Il prefetto Gabrielli, ricordando l'eccellenza della Protezione civile marchigiana che rappresenta un esempio a livello nazionale, ha sottolineato come la Regione Marche, anche per gli ultimi eventi alluvionali, si sia mossa con grande rapidita' ed efficienza. Pg/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech