venerdì 02 dicembre | 23:25
pubblicato il 06/apr/2013 17:09

Marche: card. Bagnasco, tragedia Civitanova deve far pensare

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 6 apr - ''La fede non fa miracoli ma ci aiuta a vivere il presente con uno sguardo al futuro'' per evitare tragedie come il triplice suicidio che si e' verificato ieri nelle Marche. ''Sono situazioni che devono farci pensare seriamente e farci uscire dall''impasse''. Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco, riporta il Sir, alla giornata del mondo del lavoro che si svolge al Santuario della Madonna della Guardia a Genova.

Per il cardinale Bagnasco il rimedio contro tali tragedie, figlie della crisi economica, e' proprio la fede: ''Ci sono persone, che tutti noi conosciamo, che con grande umilta' e semplicita' portano in famiglia dei pesi che umanamente sono insostenibili - ha concluso il card. Bagnasco -, come malattie, bambini nati malati, anziani immobili per anni, oppure lottano per far quadrare il bilancio con dignita' senza togliersi la vita''. dab/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari