sabato 03 dicembre | 20:43
pubblicato il 30/gen/2014 19:55

Maradona: legale, stop a ''Gomorra 2'' e 10 mln danni

Maradona: legale, stop a ''Gomorra 2'' e 10 mln danni

(ASCA) - Napoli, 30 gen 2014 - Stop alla pellicola cinematografica ''Gomorra 2'' (gia' al centro di polemiche, nei mesi passati, per l'uso totalmente negativo del quartiere partenopeo di Scampia) e richiesta danni per 10 milioni di euro a monte dell'utilizzo lesivo dell'immagine di Diego Armando Maradona e della stessa citta' di Napoli. E' quanto minaccia l'avvocato Angelo Pisani, legale del Pibe de Oro, dopo aver appreso di particolari sequenze del film, in particolare del fatto che uno dei camorristi protagonisti della pellicola porterebbe il nome 'Maradona'. Pisani non risparmia un giudizio duro: ''E' una trovata pregiudizievole - sottolinea - un'offesa senza precedenti, ma soprattutto un altro attacco alla citta' di Napoli. Dopo i rifiuti, l'acqua contaminata e il razzismo folle, addirittura un criminale di Gomorra 2 soprannominato Maradona''. L'avvocato napoletano - da anni impegnato anche in politica con il movimento Noi Consumatori e attuale presidente dell'VIII Municipalita' (Piscinola - Scampia) riferisce la fonte della notizia: ''Alcuni ragazzi mi hanno raccontato una cosa assurda alla quale quasi stentavo a credere. Mi sono reso conto che purtroppo era vera e che si vuole danneggiare non solo Maradona ma tutto quello che lui rappresenta nel mondo per la citta' di Napoli. Addirittura la seconda serie di Gomorra - quella che purtroppo mira a parlare ancora e solo male di Napoli e della sua gioventu' senza dire che a Scampia ha vinto la legalita' - alza il tiro e mira a colpire 'ad arte' uno dei miti di Napoli piu' conosciuti al Mondo e immagine di successo per la citta' che, invece, si vuole mortificare''. Da quanto riferisce Pisani, un killer fra i protagonisti del film sarebbe caratterizzato (come molti esponenti dei clan, certo, ma in generale come moltissimi napoletani che con la criminalita' organizzata nulla hanno a che fare) da un soprannome. La cosa esecrabile, in questo caso, il soprannome del killer sarebe proprio 'Diego Armando Maradona'. Pisani assicura che, da avvocato del grande campione argentino ''non consentira''' una cosa simile e chiedera' ''giustizia'' e, addirittura, ''il blocco della produzione per noi diffamatoria e pregiudizievole''. Non solo, l'avvocato intende anche chiedere ''alla societa' che ha realizzato le immagini e riprese, di non diffondere, per nessun motivo, la pellicola onde non danneggiare l'immagine di Maradona e di Napoli''. ''Chiederemo, inoltre, i danni per l'utilizzo arbitrario e illegittimo e lo sfruttamento senza diritti del nome di Maradona come soprannome di un criminale - conclude l'avvocato - un'usurpazione d'immagine e un attacco alla notorieta' per meriti sportivi e' troppo grave. Diego chiede 10milioni di euro di danni da devolvere poi in beneficenza per legalita' e sport su esempi positivi''. dqu/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari