domenica 26 febbraio | 07:23
pubblicato il 29/gen/2012 15:13

Maradona ancora nei guai col Fisco italiano: rigettata sospensiva

Ha un debito con l'Erario di oltre 38 milioni di euro

Maradona ancora nei guai col Fisco italiano: rigettata sospensiva

Napoli (askanews) - Tasse non pagate e debito da saldare. Diego Armando Maradona è ancora nei guai col fisco italiano. E' stata infatti rigettata la 'sospensiva' del suo debito di oltre 38 milioni di euro. La sezione 17 della commissione tributaria provinciale di Napoli non ha accettato le richieste del nuovo collegio difensivo del Pibe de Oro. Il contenzioso fiscale va avanti dagli anni 80 quando Maradona era idolatrato delle folle napoletane ma arriva a una svolta nel 2005 quando una sentenza della Corte di Cassazione ufficializza la sua condizione di evasore. L'avvocato difensore ritiene "incredibile e inspiegabile" la provvisoria decisione di impedire ancora a Maradona di poter tornare liberamente a Napoli fino all'esito del processo. Diego, insomma, al momento resta un debitore: l udienza per discutere il merito è stata fissata per il prossimo 5 aprile.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech