martedì 17 gennaio | 08:20
pubblicato il 08/set/2011 16:14

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Parte la petizione per non spostare la festa patronale

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Il procuratore di Napoli Giandomenico Lepore si unisce al resto dei napoletani per dire no: la festa di San Gennaro non si tocca, neanche in tempo di crisi. E così mette la sua firma accanto a quella di altri partenopei, illustri e meno illustri, per far cambiare idea al governo. Con lui anche il primo cittadino napoletano, Luigi De Magistris.In realtà per quest'anno la festa di san Gennaro, che cade lunedì 19 settembre, è salva: l'accorpamento delle feste patronali alla domenica, previsto dalla manovra approvata al Senato, sarà in vigore solo dal 2012. Ma per allora bisogna attrezzarsi.Sul sagrato del Duomo di Napoli la raccolta firme prosegue senza sosta con tanto di gazebo per i gadget. Come questa maglietta di San Gennaro regalata al procuratore Lepore.

Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello