martedì 06 dicembre | 01:46
pubblicato il 08/set/2011 16:14

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Parte la petizione per non spostare la festa patronale

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Il procuratore di Napoli Giandomenico Lepore si unisce al resto dei napoletani per dire no: la festa di San Gennaro non si tocca, neanche in tempo di crisi. E così mette la sua firma accanto a quella di altri partenopei, illustri e meno illustri, per far cambiare idea al governo. Con lui anche il primo cittadino napoletano, Luigi De Magistris.In realtà per quest'anno la festa di san Gennaro, che cade lunedì 19 settembre, è salva: l'accorpamento delle feste patronali alla domenica, previsto dalla manovra approvata al Senato, sarà in vigore solo dal 2012. Ma per allora bisogna attrezzarsi.Sul sagrato del Duomo di Napoli la raccolta firme prosegue senza sosta con tanto di gazebo per i gadget. Come questa maglietta di San Gennaro regalata al procuratore Lepore.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari