martedì 28 febbraio | 07:26
pubblicato il 08/set/2011 16:14

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Parte la petizione per non spostare la festa patronale

Manovra, Lepore sta con i napoletani: san Gennaro non si tocca

Il procuratore di Napoli Giandomenico Lepore si unisce al resto dei napoletani per dire no: la festa di San Gennaro non si tocca, neanche in tempo di crisi. E così mette la sua firma accanto a quella di altri partenopei, illustri e meno illustri, per far cambiare idea al governo. Con lui anche il primo cittadino napoletano, Luigi De Magistris.In realtà per quest'anno la festa di san Gennaro, che cade lunedì 19 settembre, è salva: l'accorpamento delle feste patronali alla domenica, previsto dalla manovra approvata al Senato, sarà in vigore solo dal 2012. Ma per allora bisogna attrezzarsi.Sul sagrato del Duomo di Napoli la raccolta firme prosegue senza sosta con tanto di gazebo per i gadget. Come questa maglietta di San Gennaro regalata al procuratore Lepore.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech