lunedì 27 febbraio | 04:16
pubblicato il 30/apr/2014 12:00

Manca la documentazione, stop a rimozione Costa Concordia

Osservatorio attende ancora definizione porto di destinazione

Manca la documentazione, stop a rimozione Costa Concordia

Firenze, 30 apr. (askanews) - L'Osservatorio per i lavori di rimozione della Costa Concordia ha momentaneamente bloccato l'installazione dei cassoni necessari alla definitiva messa in galleggiamento del relitto. Da quanto si apprende lo stop è dovuto al fatto che, ad oggi, il consorzio di imprese non ha ancora fornito la documentazione in cui siano indicate le modalità del trasporto della nave e del porto di destinazione. A questo punto lo stesso sindaco del Giglio, Sergio Ortelli, chiede a Costa Crociere che si esca al più presto da questo "limbo". Finora è stato installato soltanto il primo dei 19 cassoni. Se, ad esempio, la nave dovesse essere portata via dalla Vanguard sarebbe necessaria una bonifica dell'interno dell nave difficilmente compatibile con la presenza di questi 19 cassoni. Appare certo che i tempi per la rimozione slitteranno oltre la data di giugno che era stata annunciata nei mesi scorsi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech