martedì 17 gennaio | 12:01
pubblicato il 13/nov/2013 13:19

Maltempo: Spacca chiede lo stato di emergenza per le Marche

(ASCA) - Ancona, 13 nov - Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell'art. 5 della Legge 225 del 1992 per la straordinaria ondata di maltempo che sta colpendo l'intero territorio regionale da domenica 10. La richiesta e' stata inviata questa mattina al Capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Franco Gabrielli. ''Facendo seguito alle comunicazioni inoltrate dalla sala operativa regionale a sala Italia e come ampiamente riferito dagli organi di informazione - scrive Spacca - il territorio marchigiano dal 10 novembre e' interessato da una eccezionale condizione di maltempo (vento forte, precipitazioni intensissime e diffuse, violente mareggiate) che ha provocato esondazioni in quasi tutti i corsi d'acqua, allagamenti in aree urbane ed extraurbane, franosita', interruzioni stradali e ferroviarie soprattutto nella porzione collinare ed appenninica del territorio. Alcune localita' sono rimaste isolate e circa 30 famiglie sono state precauzionalmente allontanate dalle loro abitazioni''. Molte, sottolinea il presidente che rivolge un particolare ricordo alle due persone decedute nel Pesarese, sono le attivita' produttive risultate fortemente danneggiate. Le Province, i Comuni, l'Anas, le Ferrovie dello Stato, l'Enel e le varie societa' che gestiscono l'erogazione dei servizi pubblici stanno impiegando tutto il proprio personale e le risorse a disposizione per ripristinare nel minor tempo possibile condizioni minimali di funzionalita' territoriale, ma un quadro articolato del danneggiamento complessivo potra' essere effettuato solo nei prossimi giorni ad emergenza consolidata. ''Lo scenario che ormai e' definito - conclude Spacca - e' sicuramente quello di una situazione fronteggiabile solo con mezzi e poteri straordinari e pertanto chiedo la dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell'art. 5 della Legge 225 del 1992. Faccio riserva, non appena possibile, di inviare il rapporto di evento e tutta la documentazione necessaria, come stabilito dalla specifica direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 ottobre 2012, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 5 febbraio 2013''. Spacca ringrazia la Protezione civile nazionale per la costante collaborazione fornita in questi giorni alla Protezione civile regionale e tutti i volontari e le forze in campo in questo difficile momento.

pg/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cybercrime
Cybercrime, Giulio e Francesca Occhionero restano in carcere
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate