domenica 26 febbraio | 23:05
pubblicato il 30/ott/2011 19:56

Maltempo/ Sale bilancio vittime alluvione, ancora 4 dispersi

Trovato un altro corpo a largo Genova,potrebbe essere un disperso

Maltempo/ Sale bilancio vittime alluvione, ancora 4 dispersi

Genova, 30 ott. (askanews) - Mentre la macchina dei soccorsi lavora a pieno regime per liberare le strade da fango e detriti e riportare la situazione alla normalità, continua ad aggravarsi il bilancio della vittime della terribile alluvione che cinque giorni fa ha devastato il levante ligure e la Lunigiana. L'uomo senza vita trovato da un diportista, nel pomeriggio, al largo di Genova, potrebbe essere infatti la decima vittima del maltempo che ha messo in ginocchio lo Spezzino e la zona settentrionale della Toscana. In mattinata, intanto, le morti accertate erano salite a nove con il ritrovamento nello specchio acqueo antistante Monterosso del corpo di Sandro Usai, il volontario della Protezione Civile di 39 anni travolto dalla piena del torrente mentre cercava di liberare i tombini per far defluire l'acqua. In attesa dell'identificazione del corpo recuperato dai vigili del fuoco a circa 10 miglia dalla costa di Genova, che, a cinque giorni dall'alluvione, potrebbe essere stato trascinato fin lì dalle correnti, le persone che mancano ancora all'appello, secondo quanto riferito dalla prefettura della Spezia, sono ufficialmente quattro, tre a Vernazza ed una a Borghetto Vara. Per alleviare il disagio degli abitanti del piccolo borgo delle Cinque Terre, che fino ad oggi era raggiungibile soltanto via mare, è stata intanto provvisoriamente ripristinata, ma solo per i residenti, la fermata dei treni nella stazione di Vernazza. Restano ancora isolati, invece, anche se riforniti di acqua, viveri e generi di prima necessità, gli abitanti delle frazioni di Ferdana e Terruggiara nel comune di Calice al Cornoviglio e di Bozzolo e Madonna dell'Ulivo nel comune di Brugnato. Rimane critica, infine, la viabilità in tutta la provincia della Spezia, dove le strade provinciali chiuse sono ancora una ventina, anche se oggi è stata riaperta l'Aurelia ma solo per i mezzi di soccorso. Proprio per evitare di ostacolare il lavoro di soccorritori e volontari, il prefetto del capoluogo ha inviato i singoli volontari non organizzati a non recarsi nelle zone colpite dal maltempo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech