venerdì 20 gennaio | 08:54
pubblicato il 05/dic/2013 13:44

Maltempo: Immacolata al freddo. Poi arriva l'anticiclone 'Maiale'

Maltempo: Immacolata al freddo. Poi arriva l'anticiclone 'Maiale'

(ASCA)- Roma, 5 dic - ''Nel weekend dell'Immacolata verremo sfiorati dal grande freddo: qualche fiocco in Appennino, gelo sulle Alpi e calo delle temperature ovunque''. Lo afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che, nel preannunciare l'arrivo per Natale dell'anticiclone delle Azzorre denominato 'Maiale', spiega: ''Gia' venerdi' l'alta pressione s'indebolira', favorendo maggiore variabilita' sui versanti tirrenici, ma con precipitazioni al piu' isolate, mentre sulle Alpi si avvicinera' una fredda perturbazione dal nord Europa, con spruzzate di neve sui settori di confine''.

Sabato qualche veloce rovescio di passaggio sulle adriatiche e al sud, mentre gia' domenica il tempo migliorera', salvo nubi recidive su tirreniche e Isole maggiori con ancora qualche isolato fenomeno. ''E' allerta meteo sull'Europa centro-settentrionale dove, entro venerdi', l'inverno fara' sul serio con tempeste di neve e venti fino a oltre 120km/h'', avverte l'esperto.

''Vere e proprie bufere di neve - prosegue - potranno interessare Scandinavia, Scozia e Inghilterra, per poi estendersi a Olanda, Germania, Danimarca, Polonia e quindi piu' ad est, fino alla Russia: prevista neve su citta' come Edimburgo, Aberdeen, Amsterdam, Francoforte, Hannover, Amburgo, Berlino, Copenaghen, Varsavia, con inevitabili disagi soprattutto alla circolazione stradale ma anche ferroviaria ed aerea. Attese inoltre violente mareggiate sulla Scozia e sulle coste del Mar del Nord, con onde anche di oltre 8-10 metri''.

''La prossima settimana - conclude Ferrara di 3bmeteo.com - sara' in compagnia del cosiddetto 'Maiale'. Questo - spiega - il soprannome con cui viene in gergo indicato l'anticiclone delle Azzorre, che sembra dover essere particolarmente forte, tanto da inglobare oltre all'Italia anche quasi tutta l'Europa: una situazione simile a quanto accadeva piu' frequentemente negli inverni degli anni''90 e che comporta una lunga sequenza di giornate stabili e miti, ma anche con ristagno di nebbie, smog e inquinanti dannosi per la salute su pianure e vallate, specie del nord Italia.

Non escludiamo che questo anticiclone possa accompagnarci fino alle porte del Natale''.

com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale