mercoledì 18 gennaio | 11:49
pubblicato il 05/feb/2012 09:04

Maltempo/ Gelo, ghiaccio e ancora neve: l'Italia è sotto zero

Almeno otto le vittime. Monti: si può e si deve fare di più

Maltempo/ Gelo, ghiaccio e ancora neve: l'Italia è sotto zero

Roma, 5 feb. (askanews) - Ancora nevicate, soprattutto in Emilia Romagna e gelo, dal Nord al Sud del Paese. L'Italia intera si è svegliata sotto lo zero. Le vittime di questa ondata di maltempo sono almeno otto, fra i quali diversi senzatetto. Le situazioni più critiche restano in Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Lazio. Al buio restano ancora centoventimila persone. E i danni all'agricoltura sono ingenti. Disagi e difficoltà permangono per la circolazione in diversi tratti stradali e autostradali, anche se Trenitalia prevede per oggi il transito a regime di quasi tutti i convogli. L'emergenza meteo ha interessato oltre 200 mila chilometri di rete elettrica: sarebbero circa 120 mila persone le persone ancora senza corrente. E ieri un incidente, causato dalle forti raffiche di vento, si è verificato al porto di Civitavecchia dove il traghetto Tirrenia "Sharden" è finito contro una banchina. Sulla fiancata uno squarcio di 30 metri, nessun ferito ma tanta paura. Dal ministro degli Interni Annamaria Cancellieri è stato rivolto un appello ai cittadini a "cercare di non uscire e limitare gli spostamenti. La situazione - ha avvertito- è complessa e molto vasta. Le prefetture sono impegnate anche sul fronte del ripristino delle utenze elettriche". Sugli "sviluppi preoccupanti e le vittime" della emergenza maltempo è intervenuto anche il presidente del Consiglio Mario Monti. "Sappiamo che non c'è nessuna nazione al mondo, per quanto forte e organizzata, che sia al riparo da questi eventi naturali. Ma credo che si possa e si debba fare di più, molto di più, per prevenire e ridurre le conseguenze". A Roma la neve si va sciogliendo e ora i disagi sono legati soprattutto alla gelata notturna. La circolazione di mezzi pubblici è ancora ridotta. Domani resteranno ancora chiuse scuole e uffici pubblici per decisione del Sindaco Gianni Alemanno in polemica frontale con la Protezione Civile per le informazioni a suo giudizio inesatte fornite al Campidoglio. "Sapeva tutto" gli ha replicato il Capo della Protezione civile Franco Gabrielli. Ma il Campidoglio resta al centro di vivaci polemiche per la paralisi e l'impreparazione della capitale: "armatevi di pale", è stato l'appello rivolto dal primo cittadini ai romani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Liguria
Boschi in fiamme sulle alture di Genova, sfollati e strade chiuse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa