domenica 04 dicembre | 23:45
pubblicato il 16/dic/2011 05:10

Maltempo/ Forte vento in arrivo su tutta Italia,neve a nord ovest

E piogge sulle regioni centrali, mari molto mossi

Maltempo/ Forte vento in arrivo su tutta Italia,neve a nord ovest

Roma, 16 dic. (askanews) - Freddo, forte vento, pioggia e neve: è in arrivo una perturbazione di origine atlantica sulla penisola italiana, che causerà un peggioramento del tempo con instabilità diffusa. Inoltre, la contemporanea formazione di un intenso minimo sul Golfo Ligure provocherà un notevole rinforzo dei venti di origine occidentale su gran parte delle regioni italiane, con contestuale aumento del moto ondoso dei mari. Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche valido dalle prime ore di oggi che prevede venti a componente occidentale da forti a burrasca con raffiche di tempesta, dapprima sulle regioni nord-occidentali, centrali e Sardegna in estensione nel corso della giornata a tutte le regioni meridionali e alla Sicilia. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte. E ancora, neve sulla Valle d'Aosta, a quote inizialmente di 900-1100 metri in abbassamento nel corso della giornata fino a 400-600 metri, con quantitativi cumulati elevati e precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutte le regioni centrali soprattutto sui settori occidentali. Alla luce del previsto peggioramento delle condizioni meteorologiche ed in coincidenza con il fine settimana pre-natalizio la protezione civile raccomanda la massima prudenza a quanti abbiano in programma gli spostamenti su strada, ricordando di prestare la massima attenzione nel percorrere i viadotti o all'uscita dalle gallerie, specialmente se si è alla guida di caravan, mezzi furgonati, telonati e di motocicli. A causa dei venti forti e delle mareggiate si consiglia anche, a quanti si trovino sulle coste, di prestare la massima cautela nell'avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere, di evitare le soste su queste ultime o sui moli e sui pontili, di valutare la possibilità di usare le imbarcazioni ed assicurare preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari