lunedì 16 gennaio | 12:10
pubblicato il 02/feb/2012 07:27

Maltempo/ Emilia R. "isolata": chiuso aeroporto, treni in tilt

Ieri Intercity bloccato 7 ore in Romagna, ritardi di 270 minuti

Maltempo/ Emilia R. "isolata": chiuso aeroporto, treni in tilt

Bologna, 2 feb. (askanews) - La nevicata di oltre 24 ore ha paralizzato metà Italia e isolato l'Emilia-Romagna. Oltre alla chiusura dell'aeroporto "Marconi" di Bologna per tutta la giornata di ieri, l'incidente sulla E45 a Mercato Saraceno in Romagna causato da un camion e i ritardi dei treni fin dalla mattina, si è aggiunto il blocco del treno Intercity 615 Bologna-Taranto per oltre sette ore a Villaselva, tra Forlì e Cesena, a causa dei cavi ghiacciati dell'elettricità ed è dovuta intervenire la Protezione civile che, raggiungendo dalla campagna il convoglio, ha portato panini e bibite calde agli oltre 600 passeggeri. Dalle 17 alle 22 nessun treno regionale in direzione Nord è riuscito a transitare oltre Bologna, tra la comprensione dei passeggeri per l'eccezionalità della nevicata e l'irritazione per la mancanza di informazioni adeguate. Se la neve ha concesso una tregua, ora l'incubo per la Pianura Padana è il ghiaccio. Fino alle nove di questa mattina nessun volo partirà da Bologna (ieri ne sono stati cancellati 117), anche se la "squadra speciale" ha lavorato tutta notte per liberare le piste dalla neve. Prosegue il divieto della Prefettura per il transito dei mezzi pesanti. Sono chiuse praticamente tutte le scuole della regione e non si svolgeranno lezioni nemmeno nelle università di Bologna e Modena-Reggio Emilia. I treni ieri hanno accumulato ritardi fin oltre 270 minuti, per non contare quelli "cancellati". Nelle città sono stati presi d'assalto gli autobus che, nonostante qualche disagio sono riusciti a circolare. A Modena i sindacati hanno denunciato l'inefficienza dell'azienda dei trasporti che non ha dotato i mezzi pubblici di pneumatici da neve mettendo in pericolo autisti e passeggeri; l'azienda pubblico-privato "Seta", però, smentisce. I sindaci dei capoluoghi - che hanno attivato il "piano" previsto dall'allerta della Protezione civile, con spazzaneve e sale grosso (solo a Modena in un paio di giorni ne è stato consumato 280 tonnellate e si è speso 250 mila euro) - hanno fatto appello ai cittadini alla collaborazione. Il primo cittadino di Bologna, Virginio Merola, oltre ad invitare gli anziani a evitare di uscire di casa, ha chiesto ai commercianti un aiuto per la pulizia dei marciapiedi. Sospese tutte le iniziative pubbliche e gli spettacoli nei teatri sotto le Due Torri.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche