giovedì 19 gennaio | 00:16
pubblicato il 29/gen/2012 05:10

Maltempo/ Coldiretti: la neve salva l'Italia da una grave siccità

Registrata riduzione dell'80% delle precipitazioni a gennaio

Maltempo/ Coldiretti: la neve salva l'Italia da una grave siccità

Roma, 29 gen. (askanews) - L'arrivo del maltempo, con pioggia e neve, è importante per salvare l'ltalia da una grave siccità che mette a rischio la disponibilità di acqua nelle città e nelle campagne, con una riduzione di oltre l'80% delle precipitazioni nei primi venti giorni di gennaio dopo un 2011 straordinariamente asciutto. Lo spiega la Coldiretti commentando l'allerta meteo emessa dal Dipartimento della Protezione civile per l'arrivo di freddo siberiano, gelo, pioggia e neve anche a bassa quota. Se non ci saranno manifestazioni violente a provocare danni, la neve e la pioggia - ribadisce l'associazione degli agricoltori - sono importantissime per ripristinare le scorte idriche sulle montagne, nei terreni e negli invasi che sono su livelli minimi anche perché lo scorso anno le precipitazioni si sono anche dimezzate al centro, con un calo medio del 13% sul territorio nazionale, sulla base dei dati Isac - Cnr. La situazione è resa evidente da una magra straordinaria nel fiume Po, nelle montagne c'è poca neve, mentre i grandi laghi di Como, Maggiore e Garda sono tutti al di sotto del livello medio del periodo ed i terreni sono completamente secchi. Dopo la mancanza di precipitazioni che ha caratterizzato l'autunno scorso, anche il 2012 - continua la Coldiretti - è stato fino ad ora segnato dall'assenza di pioggia che sta provocando un allarme generalizzato sulla situazione dei principali bacini idrici e dei terreni anche perché è mancata la neve che rappresenta una importante scorta per le riserve idriche. Ad esempio il Po nella zona di Parma è ad un livello paragonabile a quello del periodo estivo mentre nella diga di Ridracoli che garantisce la disponibilità idrica in tutta la Romagna ci sono solo 9,3 milioni di metri cubi di acqua, meno appena un terzo di quella presente normalmente in questo periodo. In queste zone si parla già nell'immediato il razionamento dell'acqua con una situazione destinata ad aggravarsi notevolmente con l'arrivo della primavera.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina