domenica 11 dicembre | 10:03
pubblicato il 24/mag/2013 11:44

Maltempo: Coldiretti chiede stato calamita' in Lombardia

(ASCA) - Milano, 24 mag - Stato di calamita' per l'agricoltura lombarda. A sollecitarlo e' la Coldiretti. ''Il crollo delle temperature e la valanga d'acqua che si e' abbattuta ancora questa notte sulla regione - spiega Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti - hanno dato il colpo di grazia alle semine e al lavoro nei campi. Ormai possiamo stimare perdite fra il 30 e il 50/ a seconda delle colture.

Una stagione cosi' non la ricordavamo da tempo. Per questo chiederemo alla Regione Lombardia e al Governo lo stato di calamita'''. I terreni della Pianura Padana sono ridotti a mezze paludi e gli agricoltori fanno i conti con la distruzione delle semine appena fatte dopo settimane di pioggia battente.

Invece, anche questa notte un diluvio si e' abbattuto su quasi tutte le province. ''Oltre al problema dell'eccesso di acqua - avverte Prandini - c'e' anche quello dei funghi e dei parassiti che con questo clima umido trovano il loro habitat ideale. Ci vorranno diversi giorni di bel tempo per far asciugare i terreni e in ogni caso non bastera' per mettere in sicurezza gli alberi da frutta o i vitigni''. La semina del mais e' in ritardo di quasi due mesi con stime di una riduzione delle rese dal 30 al 50%, la semina della barbabietola da zucchero non e' neppure cominciata ed e' stato perso l'intero primo sfalcio di foraggio, quello che garantisce il 50% del prodotto alle stalle. Drammatica la situazione dei pomodori da industria, dove ci si attende un calo delle rese fra il 30 e il 35%, con le piantine ancora da mettere a terra o semi affogate dall'acqua. Gravi perdite anche per l'ortofrutta: per mele e pere, angurie e meloni il danno oscilla fra il 30 e il 30% del raccolto. Per il riso, altra coltura di punta della Lombardia, si prevede un calo di circa il 30%. Problemi anche su frumento, orzo, triticale e si registra oltre un mese di ritardo per la semina della soia. ''Con una situazione del genere - conclude Prandini - o si attiva lo stato di calamita' naturale oppure il comparto ricevera' un colpo dal quale sara' difficile riprendersi''.

com-fcz/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina