giovedì 19 gennaio | 13:03
pubblicato il 17/mag/2013 13:22

Maltempo: Cia, coltivazioni in ritardo di un mese

(ASCA) - Roma, 17 mag - Non c'e' pace per le campagne del Nord Italia, dove nei primi cinque mesi dell'anno e' caduta quasi il doppio della pioggia del 2012, con 50 giorni in piu' di maltempo. E i violenti nubifragi degli ultimi giorni hanno impedito ancora una volta i lavori nei campi, con il risultato che lo stato vegetativo delle colture e' mediamente in ritardo di un mese. Si teme soprattutto per il mais, che in alcuni casi non e' stato seminato, facendo prevedere cali generalizzati del raccolto con punte del -40 per cento in Lombardia, Piemonte e Veneto. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Dopo la difficile annata 2012-2013, in cui la siccita' ha ''bruciato'' circa il 30 per cento della produzione nazionale di mais, quest'anno si puntava a un aumento delle superfici dedicate a questa coltura, complici anche i prezzi interessanti. E invece le cattive condizioni meteorologiche hanno ritardato se non impedito la semina, facendo prevedere un crollo generalizzato dei volumi. In queste ore -continua la Cia- si teme specialmente per le aree agricole a ridosso del Po, dove il livello idrometrico continua a salire e diventa concreta la possibilita' di tracimazioni. Ma in generale sono tante le campagne allagate in tutto il Nord, dove fango e acqua impediscono ai produttori di entrare in campo con i trattori per parecchio tempo e dove ora si rischia di perdere tutto il primo raccolto delle foraggere, che comincia a marcire nei campi. A scontare gli effetti degli allagamenti e dei fenomeni di asfissia del terreno, che si innescano in particolar modo nei suoli poco permeabili, sono anche gli orticoli coltivati in pieno campo, soprattutto le fragole, i meloni e i tuberi.

Mentre la grandine e i temporali violenti -aggiunge la Cia- hanno danneggiato i tanti frutteti in fioritura, che rischiano di perdere il 10 per cento del prodotto. Molto spesso infatti in questa fase, o in quella di prima fruttificazione, le piogge molto intense influiscono sulla potenzialita' produttiva delle piante, abbassandone le rese.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, Vega si prepara al primo lancio dell'anno con Sentinel-2B
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina