lunedì 05 dicembre | 16:12
pubblicato il 19/nov/2013 14:24

Maltempo: Cherchi, a lavoro per arginare danni agricoltura in Sardegna

Maltempo: Cherchi, a lavoro per arginare danni agricoltura in Sardegna

(ASCA) - Oristano, 19 nov - ''E' giusto pensare prima a mettere in sicurezza le persone per evitare che questo gia' tragico bilancio possa peggiorare, ma contemporaneamente nessuno dimentichi il dramma che si sta vivendo nelle campagne''. Lo scrive in una nota l'assessore all'Agricoltura della regione Sardegna, Oscar Cherchi, in merito all'ondata di maltempo che ha devastato ieri l'isola.

''Uomini e animali che si trovano lontano dalle zone urbane e che corrono dei rischi enormi - sottolinea l'assessore - sono ancora in piena emergenza, soprattutto in vista di una nuova ondata di maltempo che, seppure preannunciata meno violenta, non puo' certo lasciarci tranquilli. Stiamo predisponendo, insieme alle agenzie Agris e Laore, una verifica puntuale delle scorte alimentari da destinare agli allevamenti''. L'esponente della giunta sarda informa, inoltre, che ''insieme alle agenzie siamo gia' al lavoro per capire, in tempi rapidi, quali sono le necessita' piu' urgenti e provvedere a portare soccorso alle aziende in pericolo.

Superata questa prima fase si fara' la conta dei danni e bisognera' pensare a ripartire, con l'aiuto di tutti'', conclude Cherchi. com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari