lunedì 16 gennaio | 14:04
pubblicato il 22/nov/2013 12:47

Maltempo: Cappellacci, tempi celeri per ripristino infrastrutture sarde

Maltempo: Cappellacci, tempi celeri per ripristino infrastrutture sarde

(ASCA) - Cagliari, 22 nov - ''Chiediamo al governo tempi celeri per il ripristino delle infrastrutture''. Lo dichiara in una nota il presidente della regione Sardegna, Ugo Cappellacci, in una nota diffusa al termine del sopralluogo svolto stamane a Olbia con il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, nei luoghi delle infrastrutture devaste dall'alluvione. ''Oltre alle risorse - aggiunge il presidente - e' fondamentale l'adozione di procedimenti che garantiscano efficienza e che non si inceppino negli ingranaggi della burocrazia.''.

Secondo Cappellacci occorre, inoltre, ''un provvedimento straordinario per dare luogo in Sardegna e in tutto il Paese a quelle azioni infrastrutturali necessarie per la messa in sicurezza, per la difesa dal rischio idrogeologico e dalle altre situazioni che generano pericoli per le nostre comunita'''. com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%