domenica 04 dicembre | 01:27
pubblicato il 26/lug/2014 14:06

Maltempo a Milano: aperte una voragine di 12 metri

Traffico in tilt, evacuati alcuni palazzi per precauzione

Maltempo a Milano: aperte una voragine di 12 metri

Milano, (askanews) - di nuovo allarme maltempo al nord e in particolare a Milano. Poco prima delle 7.30 il fiume Seveso è nuovamente esondato, negli stessi quartieri colpiti nello scorso 8 luglio. In centro nella zona di Porta Romana si è aperta voragine di circa 12 metri di profondità, e dell ampiezza di sei metri per tre, come racconta un abitante della zona."E' un buco che che c'è da alcuni giorni, circa un mese, e ora è diventata una voragine, ha piovuto un pochino, non è che siamo in Thailandia. Ho chiesti informazioni e mi hanno riferito che ci sono tre piani box allagati e che devono essere svuotati e mettere in sicurezza tutta la zona perchè ci sono anche problemi di elettricità. La strada, corso di Porta Romana, è stata chiusa, creando non pochi problemi alla circolazione.La polizia locale e i vigili del fuoco e i tecnici del Comune hanno fatto evacuare alcuni palazzi per precauzione. La strada, corso di Porta Romana, è stata chiusa, creando problemi alla circolazione. Ancora da definire i tempi per la riapertura come spiega il caposquadra dei vigili del Fuoco Giacalone."Ancora non lo sappiamo, perchè siamo in fase di controllo, sulla staticità dello stabile e poi vi faremo sapere".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari