mercoledì 07 dicembre | 16:07
pubblicato il 05/nov/2011 08:48

Maltempo/ A Genova torna pioggia e paura: allerta fino a domani

Ass. Protezione Civile: Ci aspetta giornata come quella di ieri

Maltempo/ A Genova torna pioggia e paura: allerta fino a domani

Genova, 5 nov. (askanews) - "Oggi, in base alle previsioni, dovrebbe essere una giornata come quella di ieri. Speriamo non sia così ma chiediamo ai genovesi di muoversi da casa solo se strettamente necessario, limitando al massimo gli spostamenti". Lo ha dichiarato a TM News l'assessore alla Protezione Civile del Comune di Genova, Francesco Scidone. In città, intanto, dalle prime ore del mattino ha ripreso a piovere intensamente e nel pomeriggio è prevista una nuova intensificazione dei fenomeni. "Abbiamo disposto il blocco del traffico veicolare privato -spiega Scidone- proprio perché abbiamo bisogno di avere le strade sgombere per i mezzi di soccorso, per i mezzi d'opera, per andare a lavorare nelle zone che sono state colpite. In via Donghi, ad esempio, c'è una voragine nella strada che chiude un intero quartiere e abbiamo bisogno di lavorare anche lì. Il blocco del traffico -sottolinea l'assessore genovese- durerà fino a cessate esigenze, anche in base alle previsioni che ci darà Arpal, l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente". Secondo Scidone, attualmente, "la situazione più critica è in via Fereggiano, dove è crollato un lungo tratto del muraglione che costeggiava il torrente e dove ci sono ancora decine di auto accatastate, oltre al fango e ai detriti. Anche a Sturla e nella zona della stazione Brignole abbiamo alcuni problemi ma -aggiunge l'assessore comunale alla Protezione Civile- altre criticità in questo momento non ce ne sono: è questa la tragicità e la drammaticità della cosa. Avevamo detto da 4 giorni -afferma Scidone- che temevamo che le precipitazioni più intense si potessero concentrare in zone ristrette ma non eravamo in grado di dire se ci sarebbero state delle vere e proprie bombe d'acqua e soprattutto dove e quando. E' successo nella zona della bassa Valbisagno, tra l'altro -precisa l'assessore- con un movimento del tutto anomalo perché questa perturbazione oscillava avanti e indietro tra il levante e la Valbisagno. Lo dicono anche gli esperti -conclude Scidone- è stato un fenomeno inspiegabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni