giovedì 19 gennaio | 18:21
pubblicato il 03/feb/2014 09:33

Maltempo: 3 morti in Sicilia. Esercito in campo. Prefetto 'chiude' Roma

Maltempo: 3 morti in Sicilia. Esercito in campo. Prefetto 'chiude' Roma

(ASA) - Roma, 3 feb 2014 - Italia in ginocchio per l'ondata di maltempo che proseguira' - affermano i meteorologi - per il resto della settimana, con picchi fino a domani. Il bilancio piu' pesante lo paga Noto, nel siracusano, dove ieri tre persone, due donne e una bimba di sette anni, sono morte intrappolate nella loro auto travolta dal fiume Asinara in piene. A bordo vi erano sette persone e, per questo, il guidatore e' stato arrestato con l'accusa di grave negligenza alla guida, configurabile con il reato di omicidio colposo plurimo. Piove ancora - anche se in via di miglioramento- a Roma, dove dopo la piena controllata del Tevere di sabato sera, il fiume resta ancora ''sorvegliato speciale'': in base alle ultime rilevazioni fornite dalla Protezione civile ieri sera, la stazione di Ripetta registrava un'altezza di 12,34 metri, con tendenza stazionaria. Fino a cessate esigenze, tutti gli accessi alle banchine rimangono chiusi. Intanto, frane, smottamenti e voragini creano un vero allarme viabilita' nel centro della capitale dove ieri sera, a causa del maltempo, e' stata anche interrotta la partita di serie A, Roma-Parma, allo stadio Olimpico. Per la giornata odierna il consiglio del prefetto, Giuseppe Pecoraro, e' ''di recarsi a Roma solo per stretta necessita'''. Le scuole restano comunque aperte, mentre il sindaco, Ignazio Marino, ha convocato per oggi una seduta straordinaria della giunta. Letteralmente in ginocchio, poi, il litorale romano. A Fiumicino, su richiesta del sindaco, e' stato inviato l'esercito, scuole chiuse ad Ostia. Allerta meteo fino alle 14 in Calabria che vede centinaia di persone isolate in diversi paesi. Le province piu' colpite sono quelle di Reggio Calabria, Vibo Valentia e Catanzaro, soprattutto per le aree lungo la fascia ionica. L'esercito e' mobilitato anche in Veneto, colpito da nevicate record, con migliaia di persone ancora prive di corrente elettrica nel bellunese. La Protezine civile ha decretato per oggi ''criticita' rossa'' per il Friuli Venezia Giulia, per le pianure dell'Emilia e per il Veneto centrale. Criticita' ''arancione'', invece, per gran parte del resto del Nord, dove resta alto il rischio valanghe. ''Criticita' gialla'', infine, per tutte le altre regioni interessate dal maltempo nel resto d'Italia. red-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale