sabato 25 febbraio | 15:40
pubblicato il 19/mar/2015 17:33

Mafie nel Lazio, Zingaretti: reagire e combatterle con forza

Tutti siamo chiamati in questo impegno

Mafie nel Lazio, Zingaretti: reagire e combatterle con forza

Roma, (askanews) - La Regione Lazio scende in campo per combattere le infiltrazioni mafiose nel territorio laziale. Lo fa con un rapporto, intitolato "Le Mafie nel Lazio", presentato dal governatore Nicola Zingaretti, secondo cui il documento non presenta dati nuovi ma indica l'intenzione di reagire, prevenire e reprimere la mafia nel territorio.

"E' un dato inquietante. È bene che questi dati emergano perchè purtroppo per troppi anni è prevalsa una paura nel guardare questo mostro in faccia".

La lotta alle mafie, per Zingaretti, riguarda tutti. "Ora bisogna reagire a tutti i livelli e soprattutto avere chiaro che non bisogna delegare a nessuno questo impegno: tutti possono fare qualcosa, i politici, gli imprenditori, cittadini, procuratori. Noi riteniamo importante che sia stata una istituzione come la Regione ad aver prodotto questo rapporto, che non aggiunge molto rispetto a cose che già ci sapevano ma le mette a sistema".

Gli articoli più letti
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech