venerdì 20 gennaio | 19:40
pubblicato il 27/set/2012 08:12

Mafia/Trapani, sequestro da 25 milioni a uomo di Messina Denaro

L'imprenditore citato nei pizzini dei boss Lo Piccolo

Mafia/Trapani, sequestro da 25 milioni a uomo di Messina Denaro

Palermo, 27 set. (askanews) - Beni per un valore di 25 milioni di euro sono stati sequestrati dal tribunale di Trapani nei confronti dell'imprenditore 66enne Vito Tarantolo, ritenuto vicino al boss Matteo Messina Denaro. Tarantolo è stato secondo coinvolto in numerose indagini giudiziarie, sin dalla fine degli anni '80, e il suo nome fu ritrovato nei pizzini che la primula rossa di Castelvetrano spedì ai boss Lo Piccolo. I sigilli sono scattati per 82 immobili, 33 tra auto, furgoni, mezzi meccanici, capitali sociali e i complessi aziendali di tre imprese, 18 quote societarie, 37 tra conti correnti e rapporti bancari di altra natura, 2 società sottoposte ad amministrazione giudiziaria.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4