venerdì 24 febbraio | 02:34
pubblicato il 22/lug/2011 08:55

Mafia/Quaranta arresti in Sicilia,blitz anti racket droga e usura

Sgominata rete di coordinamento fra diverse cosche e clan

Mafia/Quaranta arresti in Sicilia,blitz anti racket droga e usura

Messina, 22 lug. (askanews) - Quaranta arresti alle prime luci dell'alba a messina contro clan mafiosi che controllavano il traffico di stupefacenti e il racket dell'usura. L'operazione, denominata 'Gramigna' è stata condotta in coordinamento fra Carabinieri e Polizia di Stato. Pesanti le accuse per gli arrestati: associazione mafiosa, associazione finalizzata al traffico degli stupefacenti, estorsione, usura, associazione per delinquere finalizzata al maltrattamento di animali ed all'illecita organizzazione di competizioni non autorizzate tra animali. Gli arrestati, frutto di indagini in diverse zone della città di polizia e carabinieri finite per incrociarsi, sono risultati affiliati a diverse cosche mafiose e clan camorristici campani che operavano in coordinamento e sostegno reciproco nei diversi settori della malavita.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech