sabato 03 dicembre | 17:05
pubblicato il 05/set/2013 12:00

Mafia/Pizzo al presidente di Confindustria Trapani: 3 arresti

Gregorio Bongiorno ha denunciato i suoi estorsori

Mafia/Pizzo al presidente di Confindustria Trapani: 3 arresti

Palermo, 5 set. (askanews) - Tre persone sono state arrestate dalla Squadra Mobile di Trapani con l'accusa di estorsione e tentata estorsione aggravate dalla modalità mafiosa nei confronti di Gregorio Bongiorno, presidente di Confindustria trapanese. In cella su ordine del gip della Procura distrettuale antimafia di Palermo sono finiti uomini originari di Castellammare del Golfo: il 57enne Mariano Asaro, che gli inquirenti indicano come esponente di spicco delle cosche trapanesi; Gaspare Mulè, 46enne, e Fausto Pennolino di 51 anni, entrambi già sottoposti a regime di sorveglianza speciale. Bongiorno, imprenditore attivo nel settore della raccolta dei rifiuti, per anni ha ricevuto richieste di denaro e nel 2005, quando era stato costretto a versare 10mila euro alle cosche, aveva denunciato i suoi estortori. Le richieste però sono andate avanti, interrompendosi a causa dell'arresto degli esattori, che una volta tornati in libertà avevano preteso da Bongiorno, nell'agosto scorso, il "saldo" per gli anni non versati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari