giovedì 23 febbraio | 02:26
pubblicato il 01/lug/2013 12:00

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Capo dei capi attribuisce sua cattura a Provenzano e Ciancimino

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Palermo, 1 lug. (askanews) - La conferma che vent'anni fa mafia e Stato si sedettero intorno allo stesso tavolo per dar vita alla cosiddetta "trattativa", per porre fine alla stagione delle stragi, arriverebbe dalle parole di Totò Riina. Il "capo dei capi", detenuto nel carcere milanese di Opera, avrebbe detto agli agenti penitenziari che la sua cattura fu dovuta a Bernardo Provenzano, suo alter ego all'interno di Cosa nostra, e a Vito Ciancimino, l'ex sindaco mafioso di Palermo. Le parole di Riina sono state riportate in una relazione degli agenti, e che è stata depositata oggi nel corso dell'udienza sul processo per la trattativa tenutasi nell'aula bunker del carcere Ucciardone. Il capomafia, oggi ultraottantenne, fu arrestato nel gennaio del '93, ed è la prima volta che tira in ballo gli altri due corleonesi come responsabili della sua cattura, cosa che invece aveva fatto in passato Massimo Ciancimino, figlio di Vito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech