lunedì 16 gennaio | 16:42
pubblicato il 01/lug/2013 12:00

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Capo dei capi attribuisce sua cattura a Provenzano e Ciancimino

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Palermo, 1 lug. (askanews) - La conferma che vent'anni fa mafia e Stato si sedettero intorno allo stesso tavolo per dar vita alla cosiddetta "trattativa", per porre fine alla stagione delle stragi, arriverebbe dalle parole di Totò Riina. Il "capo dei capi", detenuto nel carcere milanese di Opera, avrebbe detto agli agenti penitenziari che la sua cattura fu dovuta a Bernardo Provenzano, suo alter ego all'interno di Cosa nostra, e a Vito Ciancimino, l'ex sindaco mafioso di Palermo. Le parole di Riina sono state riportate in una relazione degli agenti, e che è stata depositata oggi nel corso dell'udienza sul processo per la trattativa tenutasi nell'aula bunker del carcere Ucciardone. Il capomafia, oggi ultraottantenne, fu arrestato nel gennaio del '93, ed è la prima volta che tira in ballo gli altri due corleonesi come responsabili della sua cattura, cosa che invece aveva fatto in passato Massimo Ciancimino, figlio di Vito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow