martedì 06 dicembre | 06:55
pubblicato il 01/lug/2013 12:00

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Capo dei capi attribuisce sua cattura a Provenzano e Ciancimino

Mafia/Parlò con guardie, da Riina la conferma della "trattativa"

Palermo, 1 lug. (askanews) - La conferma che vent'anni fa mafia e Stato si sedettero intorno allo stesso tavolo per dar vita alla cosiddetta "trattativa", per porre fine alla stagione delle stragi, arriverebbe dalle parole di Totò Riina. Il "capo dei capi", detenuto nel carcere milanese di Opera, avrebbe detto agli agenti penitenziari che la sua cattura fu dovuta a Bernardo Provenzano, suo alter ego all'interno di Cosa nostra, e a Vito Ciancimino, l'ex sindaco mafioso di Palermo. Le parole di Riina sono state riportate in una relazione degli agenti, e che è stata depositata oggi nel corso dell'udienza sul processo per la trattativa tenutasi nell'aula bunker del carcere Ucciardone. Il capomafia, oggi ultraottantenne, fu arrestato nel gennaio del '93, ed è la prima volta che tira in ballo gli altri due corleonesi come responsabili della sua cattura, cosa che invece aveva fatto in passato Massimo Ciancimino, figlio di Vito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari