sabato 10 dicembre | 14:17
pubblicato il 21/ott/2011 11:29

Mafia, Vizzini: Senato dia ok per uso intercettazioni

Senatore Pdl coinvolto in inchiesta su presunte tangenti

Mafia, Vizzini: Senato dia ok per uso intercettazioni

Il Senato dia il via libera al Gip di Palermo all'uso delle intercettazioni che mi riguardano. A chiederlo ufficialmente davanti alla stampa a Palermo è Carlo Vizzini, Pdl, presidente della commissione Affari Costituzionali coinvolto in un'inchiesta su presunte tangenti alla società Gas, che faceva capo a Vito Ciancimino, ex sindaco mafioso di Palermo. Le intercettazioni riguardano i colloqui tra il senatore e il tributarista Gianni Lapis, prestanome della famiglia Ciancimino.Vizzini respinge ogni addebito e riguardo ai rapporti con Lapis spiega di averlo conosciuto all'Università, quando erano colleghi. "Insegnavamo insieme - ha detto - ed è stato il mio consulente tributario".

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina