domenica 11 dicembre | 11:51
pubblicato il 07/mar/2013 12:00

Mafia/ Trattativa, oggi camera di consiglio per rinvii giudizio

Il gup Morosini dovrà decidere sulle sorti di dieci imputati

Mafia/ Trattativa, oggi camera di consiglio per rinvii giudizio

Palermo, 7 mar. (askanews) - Il gup di Palermo Piergiorgio Morosini si ritirerà stamani in camera di consiglio per decidere sul rinvio a giudizio dei dieci imputati nel processo sulla trattativa Stato-mafia. Alla sbarra, per una delle pagine più oscure della storia del Paese, all'indomani della stagione stragista tra il 1992 e il 1994, sono i mafiosi Totò Riina, Antonino Cinà, Leoluca Bagarella e Giovanni Brusca; il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, Massimo Ciancimino; gli ex ufficiali dell'Arma, Antonio Subranni, Mario Mori e Giuseppe De Donno; l'ex senatore del Pdl Marcello Dell'Utri; l'ex ministro Nicola Mancino, accusato di falsa testimonianza. Diversa invece la posizione dell'ex ministro Calogero Mannino, che ha scelto di essere giudicato secondo il rito abbreviato; e del padrino corleonese Bernardo Provenzano, la cui posizione è stata stralciata a causa delle gravi condizioni di salute che gli rendono impossibile seguire il processo. A reggere l'accusa sono i pm Nino Di Matteo, Roberto Tartaglia, Lia Sava e Francesco Del Bene.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina