mercoledì 22 febbraio | 16:53
pubblicato il 27/lug/2011 12:10

Mafia/ superpentito Mannoia tenta suicidio. Ora è fuori pericolo

Salvato da moglie. Affidò confidenze decisive a Giovanni Falcone

Mafia/ superpentito Mannoia tenta suicidio. Ora è fuori pericolo

Palermo, 27 lug. (askanews) - Per la seconda volta in pochi mesi Francesco Marino Mannoia, il superpentito di mafia che affidò le sue confidenze a Giovanni Falcone, ha tentato il suicidio ingerendo un cocktail di farmaci. A dare l'allarme è stata la moglie, preoccupata dal tono di Mannoia, sentito poco prima al telefono. Trasportato in ospedale, adesso l'uomo è fuori pericolo. Il pentito, che oggi vive in una località segreta, è rientrato in Italia dopo essere rimasto per 16 anni negli Stati Uniti, e nei mesi scorsi Mannoia aveva denunciato la difficile situazione in cui è costretto a vivere, percependo un assegno mensile da 900 euro, a fronte dei 9000 dollari percepiti in America. Appena pochi giorni fa un altro collaboratore di giustizia, Giuseppe Di Maio, si è impiccato nel suo appartamento di Genova.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe