sabato 10 dicembre | 03:18
pubblicato il 12/mar/2012 19:31

Mafia/ Stragi, sentenza Tagliavia: ci fu trattativa con Stato

"L'iniziativa fu assunta da rappresentanti dello Stato"

Mafia/ Stragi, sentenza Tagliavia: ci fu trattativa con Stato

Firenze, 12 mar. (askanews) - Ci fu una trattativa tra Stato e Mafia, e ad avviarla furono proprio le istituzioni: è quanto si afferma nelle motivazioni della sentenza di condanna a Francesco Tagliavia, come co-autore delle stragi del '93. Secondo il Tribunale di Firenze, presieduto da Nicola Pisano, la trattativa "indubbiamente ci fu e venne quantomeno inizialmente impostata su un do ut des". L'iniziativa, si legge ancora, "fu assunta da rappresentanti dello Stato e non dagli uomini di mafia". La conferma, secondo i giudici, verrebbe, ad esempio, dal ripensamento sul regime di carcere duro: "Quei provvedimenti ablatori del regime del carcere duro, che oggettivamente, e al di laà di qualsiasi interpretazione o proposito, in quel contesto potevano apparire come sintomo di un cedimento alla mafia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina