lunedì 20 febbraio | 13:14
pubblicato il 27/gen/2012 13:31

Mafia, sequestro beni per 2 mln: colpito fratello Messina Denaro

Operazione della Gdf di Palermo

Mafia, sequestro beni per 2 mln: colpito fratello Messina Denaro

Palermo (askanews) - Beni per due milioni di euro, posseduti da esponenti di rilievo di Cosa Nostra, compreso Salvatore Messina Denaro, fratello del super latitante Matteo. il sequestro eseguito dalla Guardia di finanza di Palermo, su disposizione dei Tribunali di Palermo e Trapani. Salvatore Messina Denaro è stato arrestato a marzo 2010 nell'operazione "Golem Fase II" con l'accusa di essere il reggente della famiglia mafiosa di Castelvetrano: a suo carico sono stati sequestrati una società che opera nella distribuzione alimentare con sede a Castelvetrano, due terreni a Campobello di Mazara, una Mercedes e disponibilità bancarie per oltre 300.000 euro.Beni per 1,3 milioni sono stati confiscati a un imprenditore di Termini Imerese, di 64 anni, arrestato nel 2002 per aver favorito la latitanza di Bernardo Provenzano ed intrecciato rapporti di affari con esponenti di "Cosa nostra". La confisca ha colpito anche un esponente di rilievo della famiglia mafiosa "Pagliarelli" di Palermo, arrestato nel 2004.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia