lunedì 20 febbraio | 10:22
pubblicato il 30/nov/2012 15:12

Mafia, sequestrati i beni del cognato di Matteo Messina Denaro

Sigilli a immobili, auto di lusso, per un valore di 500mila euro

Mafia, sequestrati i beni del cognato di Matteo Messina Denaro

Palermo, (askanews) - Il cerchio intorno al superlatitante Matteo Messina Denaro si stringe sempre di più, anche sotto il profilo dell'aggressione ai patrimoni a lui riconducibili. La Direzione investigativa antimafia di Trapani, infatti, ha sequestrato aziende, immobili ed autovetture di lusso a Gaspare Como, commerciante 45enne di Castelvetrano, pregiudicato per associazione a delinquere ed estorsione, cognato del capo di Cosa nostra di cui non si hanno notizie da quasi vent'anni.Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Marsala e nel procedimento risulta indagata, a piede libero, oltre a Como, alle sue sorelle e a un commerciante d'auto, anche Bice Maria Messina Denaro, sorella della primula rossa.Tutti gli indagati rispondono a vario titolo in concorso tra loro del reato di intestazione fittizia di beni.Sigilli sono stati apposti ad un'attività commerciale d'abbigliamento molto nota a Castelvetrano, nonché ad autovetture di grossa cilindrata, conti correnti e immobili.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia